Dadolata di Salmone, sedano, pomodori e dragoncello

Dadolata di Salmone, sedano, pomodori e dragoncello

Il pesce che piace a tutti, arricchito da pochi ingredienti, leggeri e genuini, per un piatto di Gualtiero Marchesi, ricercato ma semplice.

Difficoltà Facile
Dai un voto

Ingredienti

Number of servings

Procedimento

  • Sfilettare il salmone, privarlo della pelle e tagliarlo a tocchetti di 2 cm ca. Pelare i pomodori, tagliarli a metà e svuotarli dell’acqua di vegetazione poi tagliare la polpa ottenuta a tocchetti.

  • Con l’aiuto di un pelapatate pulire i gambi del sedano privandoli dei fili e tagliarli in bastoncini di 3 cm ca.Cuocerli al dente in acqua bollente salata. Pelare la cipolla e tagliare anch’essa a tocchetti.

  • Far scaldare l’olio in una padella e cuocere la cipolla a fuoco moderato, senza farle prendere colore per ca. 2 minuti; aggiungere il sedano e il pomodoro, coprire e cuocere il tutto per altri 5 minuti.

  • Al termine della cottura avrete ottenuto un guazzetto, aggiungete il dragoncello tritato e lasciate insaporire lontano dal fuoco. Far scaldare una padella antiaderente, cuocere i dadi di salmone tenendoli leggermente rosa all’interno in modo che il salmone rimanga morbido. Disporre il guazzetto di cipolla, pomodoro e sedano sul fondo dei piatti e completare con la dadolata di salmone.